2008

 

  

Soglia

 

2008   Festival della Creatività, Fortezza da Basso, Firenze

2008   Festival eterotopie, Palazzo Te, Mantova

2008   Spazio Visivo, Palazzo Libera, Villa Lagarina, Trento

2008   The word is yours, Fabbrica Borroni, Milano

  

Installazione             Paolo Cavinato‚Ä®

Suono                       Stefano Trevisi

 

Legno, carta, specchio, pellicola, luci e timer, impianto audio 5.1 + 8

150 x 650 x 210h cm

  

Soglia è un’installazione percorribile e fruibile sia all’esterno che all’interno. Si presenta come un parallelepipedo circondato esternamente da scaffali dove si trovano riposte e assemblate tra loro centinaia di scatole diverse: ideali contenitori della vita quotidiana della persona. All’interno dell’installazione una soglia riflettente si affaccia su un profondo corridoio, entro il quale una prospettiva lineare ordinata conduce all’infinito. Dapprima, il fruitore vede se stesso riflesso sullo specchio, poi, l’immagine dissolve lasciando posto al vuoto della prospettiva centrale. Qui, un sibilo continuo accompagna e dilata la dissoluzione della propria immagine della persona nello spazio vuoto interno.

  

  

3 - Soglia, 2008 4 - Soglia. Palazzo Te, Mantova, 2008 5 - Soglia. Palazzo Te, Mantova, 2008 1 - Soglia. Palazzo Te, Mantova, 2008 2 - Soglia, 2008